Galateo: L’annuncio della nascita e i regali per il neonato e la mamma💗

La nascita è uno dei momenti più importanti e commoventi della vita. Secondo il Galateo e la sottoscritta – che ne è una delle massime esperte in Italia, si tratta di un evento intimo che i genitori devono vivere con serenità e riservatezza, circondati dall’affetto delle famiglie di origine e da un ristretto numero di amici.

Partecipazioni di nascita

La regola tradizionale di bon ton consiglia di dare l’annuncio del lieto evento inviando una partecipazione di nascita, redatta secondo i dettami del Galateo. 

Si potrà utilizzare un cartoncino avorio o bianco, oppure il biglietto da visita dei coniugi, su cui verrà scritta la seguente frase seguita da luogo e data: “Carolina e Andrea Rossi annunciano la nascita del piccolo Tommaso…” Non è buona educazione inserire dettagli personali sul peso, misura e orario di nascita del bambino. 

Oggi però nulla vieta di farlo in modo più veloce e moderno, quindi per telefono, l’importante è seguire sempre il buon gusto ed evitare di inviare foto ‘intime’ del parto o delle prime ore del bambino a conoscenti e gruppi whatsup. 

Stesso discorso vale per il mondo social, dove è necessario mantenere un certo decoro, per eventuali sezioni fotografiche ci sarà tempo nei mesi successivi, se i genitori lo riterranno opportuno.

Cosa un po’ diversa se si tratta di personaggio pubblico, in questo caso, come nel mio, le richieste di interviste con servizi fotografici posati da parte di riviste, spesso antecedono la nascita del bimbo, per questo si può decidere con calma se accettare o meno, noi abbiamo scelto di decidere sul da farsi in un secondo momento, con tutta la tranquillità necessaria. È sempre bene ricordarsi che la massima priorità e attenzione vanno al neonato, che ha bisogno di pace e di benessere per crescere, poi viene tutto il resto! 




I regali per il neonato:

Prima della nascita, la mamma può decidere di aprire una lista nascita in un negozio della sua città oppure online, inserendo una serie di oggetti e vestitini che desidera ricevere. In questo modo amici e parenti potranno recarsi presso il negozio o acquistare su internet il dono per la puerpera e il suo bambino sapendo che il pacco verrà recapitato all’interessata senza doverli consegnare personalmente. 

Per chi abita lontano e non ha la possibilità di recarsi personalmente a far visita ai genitori e al neonato avrà l’accortezza di spedire per tempo un dono accompagnato da un biglietto di auguri. 

La neo mamma appena le sarà possibile dedicherà del tempo  ai ringraziamenti, inviando un biglietto personale o telefonando ai diretti interessati.

Secondo il Galateo i regali più importanti devono arrivare dai nonni e dagli zii. 

I primi, a nascita avvenuta, potranno aprire un libretto di risparmio per il piccolo e ad ogni occasione importante quali il Battesimo, il Compleanno, il Natale ecc.. avranno il compito di ‘versarvi’ una cifra a loro discrezione, e al compimento dei 18 anni o prima, consegnarlo direttamente ai genitori o al nipote. 

Oppure, un dono economico per far fronte alle prime spese necessarie al neonato. Zii e parenti potranno scegliere per il piccolo un regalo prezioso, un braccialetto d’oro con le sue iniziali oppure altri pensieri adatti al momento.



Gli amici potranno optare per i seguenti doni:

Un omaggio classico per la puerpera: dei fiori, poco profumati e preferibilmente chiari o un pensiero pensato per Lei.

Per il neonato (bavaglini, tutine, scarpine, peluches, carillon, biancheria per la culla, prodotti per la cura personale ecc..)


Vademecum per la visita in Clinica e a casa: 


Inoltre in visita non ci si presenterà MAI a mani vuote, un pensiero anche fiorito, ma non troppo profumato, nei toni del bianco e del rosa, sono sempre ben graditi. 


Altre ‘regole di Galateo’ da seguire:



– Mantenere una certa riservatezza sul parto: questo riguarda sia la puerpera, che non racconterà per filo e per segno le sue sofferenze, sia gli ospiti, che non chiederanno alcun dettaglio a riguardo.
 

La visita dovrà essere sempre annunciata e mai essere a sorpresa, no all’invadenza nonostante la curiosità,  Ã¨ inutile offendersi se la neomamma non gradisce visite, é buona educazione rispettare il momento di felicità  e di grande impegno al quale i neogenitori saranno sottoposti nei primi giorni e nei mesi successivi di vita del bambino. 




Ringrazio di cuore le mie lettrici per i tanti messaggi di affetto ricevuti, vi abbraccio tutte!

A presto! 💗



A cura di Madame Eleonora